[ ][

[LIBERA][MENTE

CONSULENZA E PRATICHE FILOSOFICHE

RELAZIONI DI CURA
"Essere umani in relazione."

Per relazioni di cura si intendono i rapporti in cui una persona, per ruolo, maturità, funzioni, competenze, professione o vocazione - genitore, insegnante, medico, operatore ASA-OSS, psicologo, assistente sociale, volontario... - si dedica o si prende cura di un'altra persona che, per età, grado di maturità, condizioni di salute, circostanze della vita (figli, alunni, pazienti, anziani non autosufficienti, ecc.), necessita di aiuto, apprendimenti, accudimento e cure.


Tali relazioni, fortemente asimmetriche e particolarmente complesse, sviluppano dinamiche del tutto peculiari che sfuggono alla consuetudine e alla maggioranza dei rapporti tra le altre persone e che, proprio in virtù della loro unicità e complessità, possono risultare di difficile lettura e gestione.


I nostri percorsi dedicati alle relazioni di cura intendono offrire spazi di ascolto e di rigenerazione empatica, proporre strumenti per la gestione di tali rapporti, incrementare la consapevolezza del proprio ruolo e il senso di autoefficacia, nonché la soddisfazione e il benessere di tutti i soggetti coinvolti in questo tipo di relazione.

AMBITI E CONTESTI DI INTERVENTO

  • Ospedali
  • Comunità e cooperative
  • Hospice
  • RSA (Residenze Sanitarie-Assistenziali)
  • Associazioni di volontariato
  • Associazioni di familiari non-autosufficienti
  • Scuole
  • Famiglie
  • Associazioni di genitori
  • Società sportive (settori giovanili)

AREE TEMATICHE PER AMBITI E CONTESTI DI INTERVENTO

AMBITO SANITARIO-ASSISTENZIALE 
  • Umanizzazione delle cure
  • Prevenzione sindrome di burn-out
  • Accompagnamento alla morte
  • Gestione del reclamo
  • Relazione e comunicazione con il paziente psichiatrico e 
        demente
  • Ruolo, etica e valore del volontariato
  • Supervisione riunioni di equipe
  • Gruppi di sostegno per familiari 

AMBITO SCOLASTICO, EDUCATIVO, GENITORIALE